Il down più lungo della Storia: come l’abbiamo presa.

Il Down più lungo della Storia: è successo, per qualche ora le piattaforme con cui conviviamo hanno smesso di funzionare, un po’ come quando c’era un blackout e non sapevamo dove avevamo riposto la torcia o le candele… (si lo so, ora la torcia è integrata nello smartphone per fortuna!).

Da che parte stai?

Divisi tra chi si è strappato i capelli, e chi “a modi Savonarola” ha inneggiato -infelicemente- al detox digitale (vedi simpaticissime uscite di Consob) personalmente l’abbiamo vissuta in chiave molto Zen, consapevoli che la situazione fosse la medesima per tutti e che di lì a breve tutto sarebbe tornato come prima.

Come l’abbiamo presa.

Non ci siamo sentiti affatto dentro ad una puntata di Black Mirror, o in un film post-apocalittico forse perché avevamo già maturato da tempo, in coincidenza con il primo LockDown la consapevolezza di quanto i Social fossero un meraviglioso Universo, grazie al quale nessuno è rimasto solo, e forse lo sconcertamento di fronte a cui si sono trovati in molti deriva proprio dal fatto che questa riflessione non era mai stata fatta e ritrovarsi direttamente nella situazione ha creato un certo frastornamento, del tutto comprensibile.

Un forte risuono mediatico, forse esagerato?

I primi episodi della Pandemia che abbiamo vissuto avevano forse creato meno tam-tam mediatico di questo improvviso crollo delle Piattaforme di proprietà di Facebook, questo perché forse dopo aver vissuto il LockDown negli individui è nata la consapevolezza di quanto il Web e soprattuto alcuni social e sistemi di comunicazione siano al centro della vita affettiva, lavorativa e politica.

Per la prima volta, quella che per i più sarebbe stata una notizia da giornale di scoop da ombrellone è diventata una notizia trasmessa dai principali mass-media, nonostante il cambiamento climatico, conflitti in corso e pandemia non ancora sconfitta…

Che forse i Social non sono un semplice passatempo o un modo come un altro per curiosare la vita altrui?

We LOVE SOCIAL… and #RosacipriaGirls !!!

Siamo pienamente convinti che i Social, i Sistemi di Messaggistica e tutto ciò che vi gravita intorno siano un mezzo democratico di ricchezza inestimabile capace di stabilire connessioni emotive nuove, forti ed articolate, ne abbiamo avuto una riprova potente con l’affetto di tutte le #ROSACIPRIAGIRLS proprio in occasione del nostro Matrimonio!

Ale & Perny